Manovra, Gelmini: governo fa carta straccia codice della privacy

Mda

Milano, 2 nov. (askanews) - "Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza potranno usare a loro piacimento i nostri dati personali per spiare in merito alle nostre abitudini, ai nostri consumi, alle nostre spese, ai prelievi che effettuiamo allo sportello della nostra banca. A Palazzo Chigi forse non si rendono conto della gravità delle loro azioni, ma questi pericolosi personaggi stanno costruendo un vero e proprio Stato di polizia sovietica. Vanno fermati il prima possibile". Lo ha affermato in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

Secondo Gelmini, "il governo delle quattro sinistre continua ad offrire quotidianamente al Paese uno spettacolo indegno e deprimente. Continue guerre intestine tra i partiti che sostengono il Conte Bis, distinguo, minacce, manine che di giorno scrivono e di notte cancellano norme e articoli di quella che sta sempre più diventando la legge di bilancio delle tasse e delle manette. Adesso Pd-M5S-Iv-Leu, sospinti dalla foga giustizialista dei 5 Stelle, hanno addirittura deciso di attaccare violentemente e bypassare con irresponsabile leggerezza le importanti tutele previste per i cittadini dal Codice della Privacy", ha concluso l'esponente di Forza Italia.