Manovra, Gelmini: su quota 100 non si può tornare indietro

Pol/Vep

Roma, 15 ott. (askanews) - "Su quota 100 non si può tornare indietro: anche chi, come Forza Italia avanzò alcune perplessità sul provvedimento, oggi può solo schierarsi a difesa di quei cittadini e di quelle imprese che hanno preso sul serio le leggi dello Stato e programmato, sulla base di quella norma, una fase importante nella vita degli uni e delle altre". E' quanto afferma Mariastella Gelmini (Fi).

"Come giustamente sostiene anche Alberto Brambilla, presidente del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, non si può giocare sulla pelle dei lavoratori, specie su un argomento così sensibile, né su quella delle aziende che non possono essere costrette ogni sei mesi a rivedere la propria pianificazione in materia di personale. Rischieremmo di creare nuovi esodati ed è l'ultima cosa di cui il Paese ha bisogno", conclude.