Manovra, l’annuncio di Gualtieri: dal 1° gennaio asili nido gratuiti

manovra-asili-nido-gratis

Nel corso di un’audizione in Senato in merito alla manovra economica, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha annunciato come dal prossimo primo gennaio gli asili nido diventeranno gratis per la maggioranza delle famiglie italiane. Un intervento reso possibile grazie al risparmio di 38,5 miliardi di euro per il prossimo quadriennio causato dall’abbassamento dello spread, abbassamento che per il ministro Gualtieri è dovuto alle recenti politiche messe in atto dal governo giallo-rosso. Per il ministro ci sarà infatti: “Un risparmio di 2,7 miliardi per l’anno in corso, che si può considerare ormai acquisito e di 6,7 miliardi nel 2020”.

Manovra, asili nido gratis da gennaio

Gualtieri ha specificato in Aula che la misura avrebbe dovuto partire da settembre ma si è deciso di anticiparla all’inizio del 2020. Il bonus per gli asili nido sarà strutturato a seconda delle fasce di reddito delle famiglie, con un aumento del sostegno economico da 1.500 a 3.000 euro per quelle con un Isee al di sotto dei 25mila euro annui e da 1.500 a 2.500 euro per quelle con Isee da 25mila a 40mila euro.

Secondo il ministro il bonus può inoltre incentivare l’occupazione femminile, anche se non è dello stesso avviso il direttore generale di Bankitalia Luigi Federico Signorini. Signorini ha infatti dichiarato che una misura come questa legata all’Isee potrebbe scoraggiare le madri a cercare un secondo lavoro, andando così ad incrementare il reddito familiare con il rischio di non poter più usufruire del bonus. Il dg di Bankitalia precisa inoltre come già adesso le rette degli asili nido siano già modulate per fasce di reddito in base all’Isee.

La crescita del Paese

Nel corso del suo intervento, Gualtieri ha poi parlato delle previsioni di crescita economica per il nostro Paese, definendo ampiamente raggiungibile un indice dello 0,6% alla luce degli segnali incoraggianti apparsi sullo scenario internazionale. Secondo Gualtieri infatti, essi: “Indicano un incremento anche nel quarto trimestre, che potrebbe non solo migliorare rispetto allo 0,1% previsto nella Nadef, ma dovrebbe dar luogo a un trascinamento positivo sulla crescita del 2020”.