Manovra, M5s: su F24 si rischia nuova stretta anti-contribuenti

Pol/Bac

Roma, 14 nov. (askanews) - "Tra le tante norme discutibili della legge di bilancio c'è anche la sospensione delle deleghe di pagamento (F24) delle imposte effettuate mediante compensazioni. Tradotto: l'Agenzia delle Entrate può sospendere l'esecuzione del pagamento a fini di controllo per un periodo massimo di 30 giorni. Se il controllo dà esito negativo, magari perché il contribuente ha commesso un banale e involontario errore nella compensazione fra i suoi crediti e i suoi debiti, il pagamento non è effettuato. Il problema è che l'art.83 della legge di bilancio non dettaglia le modalità di attuazione della norma, ma rimanda i criteri ad un successivo provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate. A preoccuparci è la discrezionalità che avvolge questa norma, di per sé logica, e che potrebbe esporre il contribuente in buonafede a improvvisi problemi di liquidità o a sanzioni improprie". Lo denunciano i senatori M5S della commissione Finanze, Laura Bottici e Alberto Airola.

"Ecco perché - spiegano - abbiamo presentato un emendamento correttivo per garantire ai contribuenti una finestra di 15 giorni nel caso di blocco della delega di pagamento da parte dell'Agenzia delle Entrate. In questa finestra diamo la possibilità di mettersi in regola senza alcun onere aggiuntivo. Ci sembra il minimo per tutelare cittadini e imprese da una modalità di riscossione ad oggi farraginosa e imprevedibile", concludono Bottici e Airola.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità