Manovra, Marin (Fi): 4 sinistre per reddito, noi per taglio cuneo

Pol/Bac

Roma, 14 ott. (askanews) -"Anche per la manovra del governo giallorosso contano i fatti concreti. M5S, PD, Leu e Italia Viva nel predisporre la manovra decidono infatti quelle che per loro sono le priorità. E le quattro sinistre, fedeli al loro dna, scelgono per la loro manovra di bilancio l'assistenzialismo del reddito di cittadinanza. La conseguenza diretta di questa scelta è che vi destinano molti miliardi di euro". Lo afferma, in una nota, il deputato di Forza Italia, Marco Marin.

"La conseguenza indiretta - aggiunge - è che le risorse destinate al taglio del cuneo fiscale saranno insufficienti. E se non si abbassa veramente il costo del lavoro per le imprese, non si potranno aumentare gli stipendi dei lavoratori e così facendo di sicuro non si aiuteranno i consumi. La verità è che anche sulla manovra si confrontano due idee di Italia completamente diverse. Da una parte l'Italia assistenzialista e centralista delle quattro sinistre. Dall'altra parte l'Italia che vogliamo noi che vuole abbassare la pressione fiscale e dare fiducia e autonomia ad imprese e lavoratori. Di più: l'Italia dei giallorossi guarda al passato, la nostra guarda al domani e vuole accettare le sfide del futuro".