Manovra, Mazzetti (Fi): cedolare secca strutturale e massimo a 10%

Pol/Bac

Roma, 18 nov. (askanews) - "In Parlamento è già iniziata la discussione sulla legge di bilancio 2020 e ancora oggi il governo giallorosso ha allo studio la proroga per la cedolare secca sugli immobili commerciali, una misura che pare condivisa da tutte le forze politiche e categorie di settore, anche se poi nei fatti la maggioranza non da seguito a quanto dice". Lo afferma, in una nota, la deputata di Forza Italia, Erica Mazzetti.

"Forza Italia - aggiunge - chiede che venga immediatamente reintrodotta la cedolare secca sugli immobili commerciali e che la misura sia strutturale e non occasionale, al fine di agevolare questo settore vessato da tasse e burocrazia, oltre che dai grandi colossi commerciali le cui attività si svolgono prevalentemente sul web. Insomma, bisogna tutelare maggiormente i commercianti che fanno anche un'operazione di decoro e sicurezza per i nostri centri storici. Da molti mesi ho presentato una proposta di legge, purtroppo ferma, sull'edilizia libera che prevede semplificazioni nelle procedure e la defiscalizzazione degli immobili, oltre che la possibilità che tutti gli affitti, per tutti gli immobili di qualsiasi destinazione, possano essere soggetti a cedolare secca ad aliquota massima del 10 %. Capisco che per le 4 sinistre questi concetti sono incomprensibili, ma dovranno iniziare a capire quello che chiede il popolo italiano".