Manovra, Morelli (Lega): con follia tasse su auto calano maschera

Pol/Bac

Roma, 31 ott. (askanews) - "Ora hanno calato la maschera, abbiamo avuto conferma che al governo le imprese non piacciono e la folle tassazione delle auto aziendali è l'ennesima dichiarazione di guerra. Sembra che l'esecutivo voglia fare finta di non conoscere i motivi per cui esistono le auto aziendali, perché le persone che hanno deciso di punire sono i lavoratori dipendenti, con un reddito di 28mila e 55mila euro lordi, le usano per lavorare e mantenere le proprie famiglie. Questa follia sfavorisce la classe media e non i ricchi e mette ulteriormente in ginocchio il mercato dell'auto nel nostro Paese. Sul fronte dell'ambiente inoltre ottiene il risultato opposto rispetto a quello annunciato, rallentando il rinnovo del parco auto. I giallorossi non sanno più dove andare a prendere i soldi ma con strumenti come questo oltre a tassare creano decrescita infelice". Lo afferma in una nota Alessandro Morelli, deputato della Lega e presidente della commissione Trasporti alla Camera.