Manovra, per Patuelli (Abi) esercizio provvisorio va evitato

Il direttore dell'Associazione Bancaria Italiana (Abi) Antonio Patuelli durante un incontro a Roma

FIRENZE (Reuters) - Governo e parlamento dovranno lavorare senza sosta per evitare che il ritardo accumulato dall'Italia nel processo di formazione del bilancio 2023 a causa delle elezioni autunnali porti all'esercizio provvisorio.

L'esortazione arriva dal presidente dell'Associazione bancaria italiana, Antonio Patuelli, che nel corso di un seminario ha espresso timori per l'impatto che la mancata approvazione della manovra nei tempi canonici potrebbe avere sull'atteggiamento dei mercati nei confronti dell'Italia.

"I mercati e la speculazione sono assolutamente imprevedibili. Il mio auspicio e' che ci sia ... la consapevolezza istituzionale per consentire la conclusione della legge di bilancio entro l'anno" ha sottolineato Patuelli.

Patuelli ha detto di aspettarsi che il parlamento lavori a ritmi serrati con sedute notturne e festive per recuperare il tempo perduto.

"La legge di bilancio e' un atto di grande valenza strategica siamo al 18 novembre ... il 21 dovrebbe esserci un consiglio di ministri ... la sessione di bilancio e' in ritardo di piu' di un mese [rispetto al calendario usuale]" ha spiegato.

Patuelli ha detto che la norma che vincola lo stato a spendere non piu' di un dodicesimo del bilancio dell'anno precedente nell'ambito dell'esercizio provvisorio fa si' che quest'ultimo possa essere positivo per i saldi di spesa pubblica.

Il problema sorge per le politiche sociali ed economiche, ha aggiunto, ma soprattutto per il rischio di reazioni negative da parte dei mercati.

(Valentina Za, editing Stefano Bernabei)