Manovra, Più Europa:tasse auto aziendali colpiscono dipendenti

Tor

Roma, 31 ott. (askanews) - "L'aumento della tassazione sulle auto aziendali è una stangata su 2 milioni di lavoratori dipendenti. Il governo cerca mezzo miliardo di euro per fare cassa, a prescindere dall'impatto ambientale delle automobili e incurante del fatto che molto spesso le automobili aziendali sono veicoli di recente produzione e dunque mediamente meno inquinanti". Lo dichiara il vicesegretario di Più Europa, Piercamillo Falasca.

"La cosa più grave è che sovratassare le auto aziendali significa colpire il reddito dei lavoratori, perché quel benefit è in fondo una parte del loro salario ed è un bene strumentale per il loro mestiere o professione. Il governo cerca 500 milioni per coprire le falle di un bilancio ingolfato da Quota 100 e Reddito di cittadinanza? Rinunci a quelle misure, non carichi di tasse chi lavora", conclude.