Manovra, Renzi: no aumento Iva, Italia Viva farà sue proposte

Afe

Roma, 25 set. (askanews) - Per la manovra la "priorità numero uno è il blocco dell'aumento dell'Iva", ma Italia Viva presenterà anche le sue "proposte" su alcuni temi che non sono "ultimatum". Lo ha detto Matteo Renzi, in un incontro con la stampa estera a Roma.

"Il governo non è un campo di battaglia per forze politiche, non faremo battaglie ma presenteremo le nostre idee", ha assicurato.

La prima priorità è il "Family act, che vuol dire figli, asili nido, congedo parentale anche per i padri, servizi, una rivoluzione culturale in un Paese che troppo spesso è maschilista. Di questo si occuperà il ministro Bonetti". Il secondo punto riguarda gli "investimenti verdi: il piano Merkel è molto interessante e ambizioso, noi presenteremo al governo le nostre idee per fare dell'ecologia uno strumento al servizio dell'economia e viceversa".

Infine, c'è "un grande problema di evasione. Con fatturazione elettronica e fisco digitale l'Italia ha finalmente iniziato a combattere l'evasione e alla Leopolda Ernesto Maria Ruffini presenterà la proposta per la fase due della fatturazione elettronica".