Manovra, Ronzulli(Fi): governo rinvia plastic tax per paura voto Emilia

Red/Lsa

Roma, 6 nov. (askanews) - "Lo avevamo detto che la plastic tax era demenziale, ma sono stati sordi. Ora probabilmente qualcuno dall'Emilia Romagna deve averli redarguiti". Così Licia Ronzulli, vicepresidente dei senatori di Fi, in una nota.

"Il rinvio dell'entrata in vigore della plastic tax, cioè della tassa sulle bottigliette d'acqua e sulle forchette di plastica, ha una sola spiegazione: la fifa blu di questa maggioranza giallorossa di perdere le elezioni regionali in Emilia Romagna. È su quel territorio - sostiene Ronzulli - che insiste la 'packaging valley', il distretto di 130 aziende con 11.000 dipendenti, minacciato da questa finta tassa per l'ambiente che è una vera tassa sui consumi. Il rinvio non basterà a prendere in giro gli emiliani e i romagnoli e a celare la vera natura di questo governo appassionato di tasse, che chiederà ai cittadini la bellezza di 5,5 miliardi in più di aumenti e nuove tasse".