Manovra, Schifani (Fi): liti non si ricompongano con fiducia

Pol/Vlm

Roma, 21 ott. (askanews) - "Giorno dopo giorno assistiamo al diario del dramma psicologico del governo, intrappolato in un incaglio programmatico tra veti incrociati e liti continue. L'auspicio è che non si imponga un accordo di minima attraverso il ricorso alla fiducia: la maggioranza lasci il Parlamento libero di svolgere il suo compito istituzionale". Lo dichiara il senatore di Forza Italia Renato Schifani, ex Presidente del Senato.

"Il destino del Paese non può essere lasciato nelle mani di movimenti minoritari, da un anno a questa parte costantemente bocciati in tutti gli appuntamenti elettorali. E la manovra non può diventare il terreno per le rivendicazioni di parte, ma deve invece tracciare un percorso di sviluppo e crescita del Paese. Una legge di bilancio fatta solo di tasse non potrà che aggravare la situazione della nostra economia. Le opposizioni possono e devono offrire un contributo prezioso per far sì che l'Italia torni a crescere. Ci aspettiamo che venga consentito loro di farlo", conclude.