Manovra, Stefàno(Pd): aiuta famiglie, lavoratori e imprese

Red/Lsa

Roma, 17 dic. (askanews) - "Il Senato ha lavorato per 45 giorni sulla manovra di bilancio, arrivando in Aula con un testo assegnato a un relatore, cosa, per esempio, non avvenuta lo scorso anno. Chi sostiene che non vi è stata alcuna discussione sa bene che ciò non è vero. Un lavoro che ha prodotto risultati chiari e tangibili a sostegno delle famiglie, dei lavoratori, delle imprese, consentendo al nostro Paese di tornare a crescere". Lo dichiara il senatore del Pd Dario Stefano, relatore del provvedimento, che in una nota riassume i principali contenuti del provvedimento. "Se gli italiani non dovranno pagare 23 miliardi di aumento dell'Iva lo si deve alla manovra - sottolinea -. Se vi sarà un taglio del cuneo fiscale di 3 mld già dal prossimo anno, per poi aumentare dal 2022, lo si deve ad una scelta ben precisa di governo e maggioranza, che hanno deciso di concentrare le risorse su misure che incidessero direttamente su cittadini e imprese". "I rinnovi dei contratti per il pubblico impiego - spiega - i fondi per l'assegno di natalità e gli asili nido, l'abolizione del superticket, insieme alla proroga dei bonus edilizi, arricchito dal bonus facciate per gli interventi finalizzati al recupero o al restauro della facciata esterna degli edifici, le norme sulla rivalutazione delle pensioni nonché su APE sociale e opzione donna e l'aumento dei giorni di congedo obbligatorio per i padri sono precisi sostegni che entrano nella vita quotidiana dei cittadini". "Un aiuto alle imprese e alla crescita - aggiunge - viene invece, tra l'altro, dal Fondo per gli investimenti del Green New deal che promuove in Italia uno sviluppo sostenibile e attento all'ambiente e dal rifinanziamento degli investimenti innovativi realizzati nelle regioni del Sud e per l'acquisto di macchinari, impianti e attrezzature a basso impatto ambientale, oltre a risorse per le opere pubbliche a livello centrale e di enti locali".