Manovra, stop ad aumento imposta registro su prima casa

webinfo@adnkronos.com

Stop all'aumento dell'imposta di registro sulla prima casa. Doveva salire a 150 euro dagli attuali 50, il vertice di maggioranza in corso a Palazzo Chigi, a quanto apprende l'Adnkronos, ha deciso di stoppare l'aumento, lasciando ferma l'imposta a 50 euro. Spariscono dalla legge di bilancio, dunque, le tasse sulla casa. "Si va nella direzione - spiegano fonti di governo - di eliminare balzelli e mini balzelli, alleggerendo la tassazione. Anche oggi una tassa in meno, dopo aver lasciato la cedolare secca sugli affitti al 10%, un risultato messo a segno durante il vertice di ieri. Su questo, c'è la volontà univoca del governo".