Manovra: Taverna, '5 mln per 3 anni per screening neonatale'

·1 minuto per la lettura
Manovra: Taverna, '5 mln per 3 anni per screening neonatale'
Manovra: Taverna, '5 mln per 3 anni per screening neonatale'

Roma, 20 dic. (Adnkronos) – "La commissione Bilancio della Camera ha approvato l’emendamento 72.022 – a prima firma Massimo Baroni – alla Legge di Bilancio che incrementa di 5 milioni di euro l’anno, per i prossimi tre anni, il livello del finanziamento del fabbisogno sanitario nazionale standard cui concorre lo Stato per il finanziamento di accertamenti diagnostici neonatali obbligatori per la prevenzione e la cura delle malattie metaboliche ereditarie, delle malattie neuromuscolari genetiche, delle immunodeficienze congenite severe e delle malattie da accumulo lisosomiale. Insomma, le patologie previste dalla legge n. 167 del 2016, a mia prima firma, che eravamo riusciti a far approvare quando eravamo all’opposizione". Lo ha scritto su Facebook la senatrice del MoVimento 5 Stelle Paola Taverna, vice presidente del Senato.

"Sostanzialmente – ha aggiunto – ci saranno 5 milioni nel 2021, 2022 e 2023 per lo screening neonatale, anche se non cambia il meccanismo che ne prevede la collocazione nel fondo indistinto dei LEA e che quindi affida alle singole regioni l'effettivo allocamento. Prosegue così la nostra battaglia per garantire lo screening neonatale gratuito a tutti i bimbi".