Manovra, Villarosa: informazione fa pena, Iva non aumenterà

Pol/Vep

Roma, 3 ott. (askanews) - "L'informazione in questo paese è un problema serio. L'informazione fa pena in questo paese, continuiamo a vedere titoli di giornali con informazioni che non sono mai venute fuori in incontri ufficiali. Abbiamo messo indicazioni chiare nella Nadef (nota di aggiornamento al DEF). C'è scritto che l'Iva non aumenterà. L'abbiamo scritto chiaro in un documento ufficiale che abbiamo inviato anche in Europa". Lo ha detto Alessio Villarosa, sottosegretario all'economia (M5s) su Rai Radio1 all'interno di radio anch'io condotto da Giorgio Zanchini.

"Questa continua narrazione dell'aumento delle tasse non farà bene al paese perché non è vera. La tassa sulle merendine e sulle bibite gasate le avete viste? No. Noi non abbiamo parlato della tassa sui voli aerei" ha aggiunto. "L'evasione fiscale in questo paese vale circa 200 miliardi di euro, quindi parlare di 5 o 6 o 7 miliardi di recupero non mi sembra una fantasia. Abbiamo in progetto misure sulle frode dei carburanti. Abbiamo progetti in merito allo sviluppo delle reti di pagamento informatico. Non abbiamo mai parlato di una tassazione sul contante", ha sottolineato.

Infine, il sottosegretario ha spiegato il senso della rimodulazione delle imposte indirette: "Rimodulazione vuol dire mantenere uguale l'imposizione modificando alcune aliquote ma a varianza zero: tassiamo ciò che è già dannoso e detassiamo ciò che non lo è ma con nessuna ricaduta sul cittadino".