Manovra, Zingaretti: basta bugie, al centro politiche sicurezza

Rbr

Roma, 1 nov. (askanews) - "Dopo mesi di chiacchiere e bugie sono state rimesse al centro le politiche per la sicurezza. Ci sono le risorse per il riordino delle carriere, 48 milioni annui per gli straordinari delle forze di polizia, risorse per il rinnovo del contratto. Tutte richieste degli operatori della sicurezza che non venivano neanche ricevuti da Salvini, perché preferiva girare l'Italia per la sua propaganda". Lo scrive in un post su Facebook il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

"Dopo le bugie sui flussi migratori svelate dal ministro Lamorgese, quello di oggi è l'inizio di un nuovo tormentone. La sicurezza la pretendiamo noi del Pd e per fortuna in Italia c'è un nuovo ministro degli Interni", aggiunge.

"P.s. toc toc... c'è qualche altro leader che sostiene e che ha voluto questo Governo, che lo difende dalle bugie e dagli attacchi della destra?", conclude Zingaretti.