Mantova, quando si entra in questa sala non si sa dove guardare. 360 gradi di meraviglia

Stupore e meraviglia; è questo quello che i visitatori di Palazzo Te a Mantova provano quando entrano nella sala più famosa. È la Stanza dei Giganti affrescata da Giuliano Romano allievo di Raffaello e artefice di tutto il complesso. Potenza espressiva, dinamismo e giochi illusionistici: nella Sala dei Giganti c'è tutto questo. Romano nel raccontare la caduta dei giganti (tratta da Le Metamorfosi di Ovidio) ha voluto regalare allo spettatore un vero e proprio spettacolo che stupisse e 'sconvolgesse'. Tanto che entrando non si sa da che parte guardare e si perde un po' il senso dell'orientamento. Crediti foto@Shutterstock Music: «Memories» from Bensound.com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli