Mantovani: "I numeri sul cancro sono drammatici. Troppa paura degli ospedali"

Ilaria Betti
·.
·1 minuto per la lettura
(Photo: Vincenzo Lombardo via Getty Images)
(Photo: Vincenzo Lombardo via Getty Images)

“Nei mesi scorsi abbiamo perso un milione e mezzo di esami senologici e ci sono dati simili su altri tumori. Le persone hanno paura di ospedali e ambulatori e questo provoca danni enormi, mentre tutto si può fare in sicurezza”. A dirlo, in un’intervista alla Stampa, è l’immunologo Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Humanitas.

“Sono convinto che non dobbiamo parlare solo di coronavirus, il che non vuol dire abbassare la guardia, ma non ripetere gli errori della prima fase. I numeri sul cancro sono drammatici”.

Malgrado le notizie sui contagi non siano incoraggianti, Mantovani è contro la chiusura delle scuole.

“Non sono un esperto di salute pubblica, ma esprimo una preoccupazione: la scuola deve restare aperta. Bisogna bilanciare la protezione della parte fragile della popolazione con il diritto allo studio dei giovani, che sono relativamente resistenti al virus, e al tema della diseguaglianza sociale amplificata dalla chiusura”.

Leggi anche...

Mantovani: "Forse un cromosoma rende vulnerabili le persone. Speranze da studi sui geni"

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.