Manu Chao, assembramenti al concerto: il sindaco fa irruzione sul palco

·1 minuto per la lettura
Manu Chao, assembramenti al concerto: il sindaco fa irruzione sul palco(Photo by Mauro Ujetto/NurPhoto via Getty Images)
Manu Chao, assembramenti al concerto: il sindaco fa irruzione sul palco(Photo by Mauro Ujetto/NurPhoto via Getty Images)

Mancato rispetto per le norme anti Covid ieri sera a Cerveteri durante il concerto di Manu Chao, con balli e assembramenti. La situazione non è piaciuta per niente al sindaco della cittadina, Alessio Pascucci, che ha fatto irruzione sul palco minacciando di interrompere immediatamente lo spettacolo se tutti non fossero tornati a sedersi ai propri posti.

"Ora basta - ha urlato il sindaco - dobbiamo essere rispettosi della gente che è morta. Se non vi rimettete al vostro posto entro 3 minuti sospendiamo il concerto".

"Per favore tornate ai vostri posti o saremo costretti a sospendere il concerto definitivamente", ha ripetuto l'organizzazione del festival.

Pascucci ha spiegato così le ragioni del suo gesto in un'intervista a Repubblica: "Per far entrare fino a mille persone mettiamo duemila sedie, abbiamo anche la sicurezza privata e spese che sono tre volte quelle di prima. Non mancano dunque le difficoltà, però andiamo avanti. Lo facciamo e pretendiamo il rispetto delle regole, come avvenuto nei giorni scorsi".

A fine concerto lo stesso Manu Chao ha poi voluto incontrare il sindaco: "Mi ha detto - ha raccontato Pascucci - che voleva scusarsi, che chi fa il suo mestiere lo fa con grande energia e non vuole creare danni. Era dispiaciuto. Ma lui non c'entrava niente".

GUARDA ANCHE - Salmo, attacco social a Fedez

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli