Manuel Bortuzzo a Che tempo che fa: “Potrei tornare a camminare”

Manuel Bortuzzo

Sono qua per 12 millimetri. Quando ho rivisto l’acqua mi sono messo a piangere” ha detto Manuel Bortuzzo ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa. La giovane promessa del nuoto è infatti stato vittima di una sparatoria che lo ha costretto su una sedia a rotelle. Nello studio televisivo, Bortuzzo ha colto l’occasione per presentare il suo libro “Rinascere”.

Manuel Bortuzzo a Che tempo che fa

In studio Manuel ha ascoltato la canzone “I migliori anni” di Renato Zero commentando: “E’ stato il mio ultimo anno in piedi. Poi è arrivato il proiettile“. Il giovane ha quindi portato la sua testimonianza: “La prima cosa che ho visto al mio risveglio è stato il viso di mia madre, rivederlo mi ha dato tanta forza e tanta sicurezza e mi ha fatto capire che era veramente tutto finito“. Per lui tanti applausi e tanta commozione da parte del pubblico sorpreso da tanto coraggio e tanta forza in un ragazzo così giovane.

Il futuro

Dopo la sparatoria Manuel Bortuzzo è stato ricoverato in ospedale temendo di non poter mai più tornare a camminare. La sua forza gli ha però permesso di affrontare la riabilitazione in tempi record potendo lasciare l’ospedale in sedia a rotelle. Tra le prime cose che ha fatto, Manuel è tornato in piscina per riassaggiare la sensazione che solo l’acqua sa dargli. Davanti a Fabio Fazio, però, il giovane ha fatto una rivelazione: “Finora l’ho tenuto per me, ma mi sono dato 10 anni per tornare a camminare. Con tanto impegno, come sto facendo e come ho sempre fatto“.