Manuel Bortuzzo ottiene la patente speciale e torna al volante

manuel bortuzzo patente

Un altro grande progresso per Manuel Bortuzzo, il 20enne costretto su una sedia a rotelle dopo essere stato colpito alla schiena da un proiettile, la notte tra il 2 e il 3 Febbraio 2019. Le ferite gli hanno procurato una grave lesione midollare.

Su Instagram il nuotatore mostra tutta la sua felicità e la sua soddisfazione per il nuovo traguardo raggiunto. Al suo fianco, un’altra persona colma di gioia e orgoglio: suo padre Franco. Sul social il giovane nuotatore ha scritto: “Ho imparato quanto vale la pena piangere, soffrire, sacrificarsi pur di raggiungere un risultato a cui teniamo. Perché la soddisfazione ripaga di tutta la fatica. Ho conosciuto l’abisso della disperazione, e ne sono venuto fuori, con il sorriso”.

Manuel Bortuzzo ottiene la patente

Negli scatti, padre e figlio, dopo aver ottenuto la patente a Treviso, sono in macchina verso Roma sull’auto regalata dai dipendenti e proprietari del salone di Vicenza dove lavora il padre. Il 9 Ottobre 2019 la sentenza, emessa dalla giudice Daniela Caramico D’Auria, ha visto condannare a 16 anni ciascuno Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano. L’accusa per entrambi è di duplice tentato omicidio. Furono loro a sparare, dicono per errore, contro Bortuzzo e la fidanzata Martina Rossi lo scorso mese di Febbraio.

Manuel aveva commentanto la sentenza con parole piene di amarezza (“Non mi ridà certamente le gambe”), ma colme di di forza e speranza. “Il destino non si può cambiare, ma posso indirizzare la mia realtà. Non posso fare quello di prima? Farò altre 100mila cose con impegno e sempre col sorriso”.