Marò, Napolitano: scarsa volontà politica India per processo veloce

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. REUTERS/Vincent Kessler (Reuters)

ROMA (Reuters) - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha accusato oggi le autorità di New Delhi di aver lasciato cadere nel vuoto gli impegni presi perché sia assicurato un veloce processo ai due fucilieri di Marina accusati di aver ucciso due pescatori indiani scambiati per pirati. "Dobbiamo riuscire a comunicare con le autorità indiane per la soluzione di questo problema ormai annoso che si trascina in modo insopportabile", ha detto Napolitano nello scambio di auguri con i militari impegnati all'estero concluso con un collegamento da New Delhi del marò Salvatore Girone. Il Capo dello Stato, che domani mattina riceverà gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda dal presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha ricordato come un anno fa avesse ricevuto assicurazioni dal nuovo ambasciatore indiano per un processo rapido e corretto. "Purtroppo quella frase è rimasta una frase ...abbiamo avuto negative sordità ....e fino a questo momento c'è stata anche scarsa volontà politica di dare una soluzione equa a questo problema", ha aggiunto. La settimana scorsa la Corte suprema indiana ha respinto la richiesta di estendere il permesso di soggiorno in Italia per motivi medici a Massimiliano Latorre, e ha negato a Girone il permesso di rientrare in Italia per le festività natalizie. Nel settembre scorso la stessa Corte aveva concesso a Latorre, 47 anni, di tornare in Italia per quattro mesi al fine di curarsi in seguito a un'ischemia. Il fuciliere aveva chiesto di estendere di altri quattro mesi il permesso, per sottoporsi anche a un intervento di bypass. Il governo italiano ha pagato un risarcimento di circa 146.000 euro a ciascuna delle famiglie dei due pescatori uccisi nel febbraio 2012, che in cambio hanno rinunciato a costituirsi parte civile. Il processo penale va comunque avanti. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italianoLe top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli