Mara Venier rivela: "Ho avuto un compagno violento, ha provato ad uccidermi"

Mara Venier e la confessione su un suo ex compagno: "Mi picchiava e ha cercato di uccidermi"
Mara Venier e la confessione su un suo ex compagno: "Mi picchiava e ha cercato di uccidermi"

È una confessione del tutto inaspettata quella che Mara Venier ha fatto nel corso di un’intervista rilasciata al “Corriere della Sera”, che è stata pubblicata dal noto quotidiano nella giornata del 4 settembre 2022.

La conduttrice ha raccontato che in passato ha avuto un compagno violento, che ha addirittura cercato di ucciderla.

Mara Venier confessa: “Ho avuto un compagno violento, mi picchiava e ha cercato di uccidermi”

In un’intervista rilasciata al “Corriere della Sera”, la splendida Mara Venier ha raccontato un inedito dettaglio che fa parte della sua vita e del suo passato:

“Ho avuto un compagno violento. Molto violento. Mi picchiava. È arrivato a cercare di uccidermi“.

E ancora:

“Mi ha aspettato sotto casa con un coltello. Questa è una cosa che non ho mai raccontato. Sappia solo che ho pagato un prezzo altissimo”.

Mara Venier: “Quell’uomo non c’è più e io alla fine l’ho perdonato”

Nel corso dell’intervista rilasciata al “Corriere della Sera”, la Venier ha rivelato diversi dettagli di questa triste e spiacevole parentesi della sua vita, ecco cosa ha raccontato su chi era l’ex compagno violento:

“Uno che non ha accettato la fine della nostra storia. Diceva di amarmi ancora. Ma questo non è amore. Sono uomini che si sentono proprietari del tuo corpo e della tua anima. E ti distruggono“.

E a queste parole ha aggiunto:

“Quell’uomo non c’è più e io, alla fine, l’ho perdonato“.

Mara Venier sull’ex compagno violento: “Alla fine sono stata costretta a denunciare”

Nell’intervista la famosa conduttrice di Domenica In ha raccontato che cosa ha provato in quel periodo e come si è conclusa la vicenda, ecco cosa ha dichiarato a riguardo:

“Ho provato la paura. La paura della violenza fisica, e la paura di sporgere denuncia. Ma ero innamorata, e quando ami non vuoi vedere: l’amore ti porta a giustificare quasi tutto. Fu un grave errore“.

E ancora:

Alla fine sono stata costretta a denunciare, andavo sul set con due carabinieri di scorta. Ma avrei dovuto interrompere la spirale prima. A lungo è rimasto dentro di me qualcosa di irrisolto: la debolezza, la rabbia, l’incapacità di reagire… Purtroppo noi donne siamo fatte così“.