Mara Venier: "Sarà la mia ultima Domenica In. Arbore mi convinse a farla, poi tra noi finì"

·1 minuto per la lettura
The broadcast presenter Mara Venier and the show man Renzo Arbore drink a cocktail, sitting under a beach umbrella, at the times of their relationship. Italy, 1996. (Photo by Rino Petrosino/Mondadori via Getty Images) (Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)
The broadcast presenter Mara Venier and the show man Renzo Arbore drink a cocktail, sitting under a beach umbrella, at the times of their relationship. Italy, 1996. (Photo by Rino Petrosino/Mondadori via Getty Images) (Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)

La conduttrice torna al comando della trasmissione e al Corriere della Sera dice “Non pensavo di replicare”.

Scelga una cosa che le ha dato e una che le ha tolto.

“Mi ha dato l’affetto del pubblico. Ho iniziato a essere conosciuta come l’amica, la vicina di casa, la zia. Mi ha tolto molto nel privato: il lavoro mi assorbiva e ho sottratto troppo tempo al resto. Penso che lavorare a Domenica In abbia influito anche nella fine di un amore. Sono errori che non ripeterei più”.

Il produttore De Andreis convinse Mara Venier a fare il programma.

Quindi è tutto merito suo?

«Suo e di altri due uomini: uno è proprio Arbore. Di solito cucinava lui a casa, io ero la sua aiutante... pelavo le patate, tagliavo la cipolla, cose così. Un giorno, mentre eravamo in cucina, mi ha guardata: avevo dei jeans, una maglietta, ero scalza e con i capelli raccolti. Mi ha detto: “Tu devi fare Domenica In così, mostrandoti come sei nella quotidianità. Se ci riesci è fatta”. È stato il suo unico consiglio».

Manca un uomo...

«Fabrizio Frizzi: mi ha dato una spinta da dietro le quinte per farmi entrare in scena, al debutto. Devo tutto a loro tre. Ma da allora vivo con la sensazione che da un momento all’altro può finire tutto».

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli