Maratona di lettura con parterre di scrittori per Salman Rushdie

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 7 set. (askanews) - "Il linguaggio e l'immaginazione non possono essere imprigionati" è una frase dell'autore de "I figli della mezzanotte". A un mese dall'attentato a Salman Rushdie, Libri Come e la Fondazione Musica per Roma dedicano una serata speciale al grande scrittore anglo americano colpito da una fatwa che lo insegue da 30 anni. Una staffetta di solidarietà di scrittori e giornalisti, una maratona di lettura dedicata all'opera di Rushdie, alla libertà della scrittura, al potere dei libri. "Libri come per Salman Rushdie", in programma lunedì 12 settembre dalle 19 alle 21 al Teatro Studio Gianni Borgna dell'Auditorium Parco della Musica di Roma (ingresso libero).

In un momento storico come questo, diventa ancora più importante non lasciare soli gli intellettuali, gli scrittori, e sostenere la parola libera, per evitare che su certe voci cada il silenzio, per arginare la solitudine di quanti si trovano a difendere le idee, spiegano gli organizzatori.

Partecipano all'evento Edoardo Albinati, Pierluigi Battista, Annalisa Camilli, Gaja Cenciarelli, Leonardo Colombati, Michele De Mieri, Paolo Di Paolo, Amir Issaa, Jhumpa Lahiri, Melania Mazzucco, Romana Petri, Stefano Petrocchi, Daniele Pittèri, Rosa Polacco, Igiaba Scego, Marino Sinibaldi, Elena Stancanelli, Sandro Veronesi.

La prossima edizione di "Libri Come", a cura di Michele De Mieri, Rosa Polacco e Marino Sinibaldi, si terrà all'Auditorium Parco della Musica di Roma Ennio Morricone dal 24 al 26 marzo 2023.