Maratona Mentana 21 settembre: le battute del Direttore durante lo spoglio del referendum e delle elezioni regionali

·1 minuto per la lettura
mentana contro ricciardi m5s
mentana contro ricciardi m5s

Vero e proprio evento di costume di ogni tornata elettorale, la maratona di Enrico Mentana su La7 è molto di più di una semplice diretta sullo spoglio di qualsiasi elezioni che si svolgano in Italia. Anche in occasione del referendum sul taglio dei parlamentari, immancabile e instancabile, il Direttore del Tg di La7 ha avviato la sua lunga conduzione dello speciale, che durerà fino alla fine dello spoglio.

Fra collegamenti degli inviati, in primis Paolo Celata e Alessandra Sardoni, e i parere di esperti e opinionisti, non mancano le battutine e le arrabbiature di Mentana che trasformano questo appuntamento televisivo un un vero e proprio momento cult della televisione italiana.

Maratona 21 settembre: le battute di Mentana

La prima frecciatina di Mentana è diretta alla regia quando, invece di trasmettere i dati degli exit poll elaborati da La7, la regia ha per errore mandato in onda quelli della Rai. “Regia, ma almeno mandiamo i nostri di dati”, è subito intervenuto ironico e stizzito il Direttore Mentana.

La seconda battuta del mitraglietta è, invece, arrivata quando un’inviata dalla sede del Ministero ha detto “non so se si vede la grafica” e Mentana non si è fatto sfuggire l’occasione per farle un apprezzamento: “A dire il vero vediamo te e non è neanche male”.

Chissà quante altre battutine riserverà ai suoi spettatori Enrico Mentana nella lunga diretta per lo spoglio del referendum e delle elezioni regioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli