Marcell Jacobs abbandonato dal padre: «Sto facendo lo stesso con mio figlio»

·1 minuto per la lettura

Marcell Jacobs è stato abbandonato dal padre quando era ancora un bambino.

Il campione olimpico, che ha riscritto la storia dello sport italiano e mondiale aggiudicandosi un leggendario oro nei 100 metri a Tokyo 2020, teme di aver commesso lo stesso errore con il figlio maggiore Jeremy, nato nel 2013 da una relazione finita da tempo.

«Il mio bisnonno ha abbandonato il nonno, mio nonno mio padre, lui me: è una specie di tradizione di famiglia. Il primogenito deve sempre essere lasciato. Io dovrei spezzare il meccanismo, ma per ora non ci sono riuscito», ha dichiarato l’atleta a Il Corriere della Sera.

«Jeremy, il mio primo figlio, mi è capitato: ero un ragazzo e l’ho vissuto malissimo, come chi sta facendo una cosa per altruismo, ma controvoglia. Non vorrei essere st***zo come è stato mio padre, ma alla fine sostanzialmente sto facendo più o meno quello che ha fatto lui. Rispetto a Anthony e Megan, i bimbi che ho avuto da Nicole, con Jeremy non ho un legame forte perché non ci ho mai vissuto. Quando vado a Desenzano lo vedo, ma non sono un padre presente. Lavorerò anche su questo…».

Il prossimo anno Marcell sposerà Nicole, l’attuale compagna e, in quell’occasione, incontrerà il padre.

«Lo rivedrò l’anno prossimo perché l’ho invitato al mio matrimonio con Nicole… Certo, lui mi ha riconosciuto, ho il suo cognome e persino il suo nome, Lamont Marcell Jacobs, ma non ha mai dato un euro a mia madre e non si è mai fatto sentire».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli