Marche,Bonaccini: 30 mezzi da Rimini pronti a inviare altri aiuti

featured 1649393
featured 1649393

Parma, 17 set. (askanews) – Dall’Emilia-Romagna sono partiti ieri 30 mezzi e 60 uomini della Protezione civile in soccorso alle popolazioni colpite dall’alluvione nelle Marche: “siamo pronti a fare tutto quello che serve sotto la regia della Protezione civile nazionale” ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, a margine dell’inaugurazione del centro di simulazione Simula Hub a Parma.

“Ieri siamo rimasti in contatto con il presidente” della Regione Marche “Acquaroli e la sua amministrazione” e sempre ieri pomeriggio, ha ricordato Bonaccini “è partita una colonna mobile della Protezione civile dell’Emilia-Romagna che da Rimini ha mandato 30 mezzi e 60 uomini e siamo pronti a fare tutto quello che serve sotto la regia della Protezione civile nazionale per stare vicino a quelle comunità colpite a cui va il nostro abbraccio e la nostra solidarietà e vicinanza anche perché ci sono purtroppo molte vittime e ancora qualche disperso”.

“C’è poco da fare – ha aggiunto Bonaccini -: bisogna investire di più sulla transizione ecologica. I fatti i ieri, quello della Marmolada e la siccità sono tutti dovuti non al caso ma al continuo surriscaldamento del globo che è dovuto all’inquinamento atmosferico. Serve quindi un passaggio veloce a tutto ciò che è transizione ecologica, le energie rinnovabili in sostituzione di quelle fossili perché altrimenti ci giochiamo davvero il bene più prezioso che abbiamo che è il pianeta terra”.