Marche: nuovo sciame sismico nella notte nella zona di Pesaro-Urbino

terremoto marche
terremoto marche

Non c’è davvero pace per la regione Marche. Dopo le prime forti scosse dei giorni scorsi, la terra è tornata a tremare, per di più svariate volte, nel corso della notte appena trascorsa, a cavallo fra il 18 e il 19 novembre. Ad essere colpita è stata soprattutto la zona di Pesaro-Urbino, dove è stato registrato l’epicentro delle scosse notturne avvenute poche ore fa. La prima, registrata dai sismografi sulla costa marchigiana pesarere, è avvenuta alle ore 23:41 ed è stata piuttosto lieve, intorno ai 2 gradi della scala Richter. La terra è tornata a tremare in altre 5 occasioni, tra cui alle ore 4:56, in piena notte, quando i sismografi hanno registrato una scossa di magnitudo 3.0 della scala Richter, ad una profondità di 11 chilometri (si è dunque trattato di una scossa piuttosto superficiale e la più forte della sequenza sismica notturna).

Non si registrano per fortuna almeno per il momento danni a edifici o persone. Quel che è certo è che i marchigiani vorrebbero liberarsi di questo inquietante incubo il più presto possibile. Purtroppo la zona è una delle più delicate in Italia dal punto di vista sismico.

Il dettaglio dello sciame sismico a Pesaro-Urbino nella notte: magnitudo e profondità

Si è trattato dunque, come anticipato qui sopra, di una cinquina di scosse che hanno turbato il sonno della popolazione, seppure non si possa certo dire che si sia trattato di scosse forti. Qui l’indicazione precisa degli orari dei movimenti telluriti, con la relativa magnitudo e profondità.

  • Scossa ore 23:41: magnitudo 2.0; profondità 8 chilometri; epicentro sulla Costa Marchigiana Pesarese

  • Scossa ore 3:30: magnitudo 2.8; profodità 9 chilometri; epicentro sulla Costa Marchigiana Pesarese

  • Scossa ore 3:35: magnitudo 2.1; profondità 17 chilometri; epicentro sulla Costa Marchigiana Pesarese

  • Scossa ore 3:56; magnitudo 2.8; profondità 10 chilometri; epicentro sulla Costa Marchigiana Pesarese

  • Scossa ore 4:26; magnitudo 3.1; profondità 9,8 chilometri; epicentro Adriatico Settentrionale

  • Scossa ore 4:56; magnitudo 3.0; profondità 11 chilometri; epicentro sulla Costa Marchigiana Pesares