Marchionne donò una Ferrari, Amatrice gli intitola una scuola

Nonostante lo sciame sismico tra Lazio ed Abruzzo continui ancora a far paura, tra i tanti problemi ancora legati alla difficile ricostruzione, un grande messaggio di speranza per le popolazioni colpite dal sisma che nel 2016 che ha colpito il centro - Italia, arriva proprio da Amatrice. In quel borgo ridotto dal terremoto in macerie è stato infatti intitolato a Sergio Marchionne il nuovo polo onnicomprensivo, una scuola. Fu proprio lo scomparso Sergio Marchionne ad annunciare nell'agosto del 2016 la decisione di Ferrari di aiutare le popolazioni colpite dal sisma mettendo all'asta, a Daytona, il cinquecentesimo esemplare di una Ferrari, una macchina molto speciale. Impegno che poi è diventato realtà destinando alla scuola di Amatrice i 6,5 milioni del ricavato dell'asta.