Marcia su Roma: Letta, 'il giorno più buio, la democrazia va difesa oggi e sempre'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 ott (Adnkronos) – "Il ricordo drammatico del giorno in cui la democrazia finì nel nostro Paese per mano del fascismo, il ricordo drammatico soprattutto delle vittime del fascismo e, in particolare, di Matteotti". Lo ha detto Enrico Letta, in occasione dell'omaggio alla lapide commemorativa di Giacomo Matteotti e della ricorrenza della Marcia su Roma.

"Questo centenario vuole essere il monito al fatto che 100 anni fa la politica, e la democrazia, finì nel Paese e cominciò il periodo più buio -ha spiegato il segretario del Pd-. Vogliamo celebrare la democrazia, difendere la democrazia oggi, domani, sempre. Questo momento è di ricordo delle vittime, tutte le vittime del fascismo e della figura di Matteotti per noi importante. Il Paese deve ricordare questa giornata, la più buia della democrazia, il momento in cui lo Stato abdicò, crollò rispetto alla dittatura che stava arrivando. Un momento che dobbiamo ricordare".

Per Letta, "oggi l'impegno di tutti deve essere quello di ricordare il momento più buio e rafforzare la democrazia, che ha bisogno di essere rafforzata ogni giorno".