Marcinelle, Moavero: rafforzare norme su sicurezza nel lavoro -3-

Coa

Roma, 8 ago. (askanews) - In particolare, secondo Moavero, 'bisogna: procedere verso sistemi di assicurazione europei per gli infortuni e le morti sul lavoro e pervenire a una maggiore armonia nelle pronunce giurisdizionali nazionali in materia; garantire il reale livellamento delle ingiustificabili disuguaglianze di trattamento, salariale e previdenziale, fra chi lavora in paesi UE differenti, allineandosi alle migliori regole e prassi vigenti; offrire a tutti una protezione sociale adeguata e moderna; tutelare i più vulnerabili e affermare la parità sostanziale tra donne e uomini, anche nella retribuzione; strutturare un sistema europeo di incisivo supporto a chi non ha un lavoro o desidera una formazione in vista di una riconversione professionale, finanziato dal bilancio dell'Unione; continuare a promuovere un mercato del lavoro europeo equo, dinamico e inclusivo'.

Naturalmente, secondo il ministro, si tratta di 'temi rilevanti e su ognuno l'Italia non può non dare il suo contributo propositivo alla riflessione e all'azione comune nelle sedi UE'. 'Lo stiamo facendo da tempo, forti della nostra solida esperienza legislativa, operativa e culturale, corroborata dagli stimoli delle comunità italiane all'estero, una fonte preziosa di ispirazione e un esempio vincente di affermazione sociale ed economica', commenta ancora. (Segue)