Marcinelle, a Vicopiano si ricordano i 261 minatori scomparsi -2-

Dmo

Roma, 8 ago. (askanews) - Il 4 maggio, alle 11:30, è stata inaugurata a Vicopisano, nei Giardini di Via Salutini ora intitolati ai Caduti di Marcinelle, la statua "Al minatore", donata al Comune da Nico Domenico di Pietrantonio (anche lui ha perso il padre nella tragedia).

Proprio davanti a quella statua l'Amministrazione celebrerà la Memoria di Enrico e degli altri 261 minatori morti, alla presenza dei fratelli di Umberto, Libero e Gianfranco, deponendo due corone (una del Comune e una della famiglia Del Guasta) alla stessa ora in cui, a Marcinelle, saranno deposti i fiori al Monumento ai Caduti (dopo la benedizione, nel luogo della strage, della Campana di Maria Mater Orphanorum e i 262 rintocchi, uno per ogni vittima) e con la lettura, da parte di Elena Pardini, Consigliera con delega alla Cultura, di una poesia "Ai Minatori di Marcinelle", scritta da Cristiano Comelli, e di un toccante messaggio del professor Giovanni Ranieri Fascetti. Saranno presenti il Presidente della Provincia, Massimiliano Angori, e delegazioni ANPI di Vicopisano e Cascina.(Segue)