Marco Bellavia torna al GF per la Giornata Mondiale della Salute mentale

Bellavia Giornata Salute mentale
Bellavia Giornata Salute mentale

Marco Bellavia, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe tornare nella casa del GF Vip in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, che ricorre lunedì 10 ottobre.

Marco Bellavia al GF Vip per la Giornata Mondiale della Salute Mentale

Lunedì 10 ottobre ricorre la Giornata Mondiale della Salute Mentale. Per uno strano scherzo del destino, nello stesso giorno va in onda una nuova puntata del GF Vip, che ha da poco affrontato il caso Marco Bellavia. Quindi, quale occasione migliore per far tornare l’ex Vippone in Casa? Lo share è assicurato e Alfonso Signorini e il suo staff avranno già riflettuto sulla questione. Non a caso, nel corso dell’ultima diretta, nella lettera che Marco ha inviato agli ex compagni di gioco si legge:

“Presto ritornerò a guardarvi negli occhi per un confronto sereno. C’è bisogno di dialogare, di condividere, se guardandoci negli occhi qualcuno li abbasserà non sarà colpa mia”.

Bellavia al GF Vip come una sorta di testimonial?

Istituita nel 1992 dalla Federazione Mondiale per la Salute Mentale (WFMH) e riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Giornata Mondiale della Salute Mentale ha come obiettivo promuovere la consapevolezza e la difesa della salute mentale contro lo stigma sociale. Pertanto, l’ingresso di Marco Bellavia al GF Vip potrebbe sposare appieno la causa. D’altronde, lui in primis si è ritrovato a combattere contro lo stigma sociale in stile “neuro deliri”.

Le parole di Alfonso Signorini sono un indizio

Non abbiamo la certezza che Marco Bellavia torni in casa proprio nella Giornata Mondiale della Salute Mentale, ma le parole di Alfonso Signorini sembrano essere un indizio. Nel corso dell’ultima diretta del GF Vip, il conduttore ha affermato:

“Nel nostro Paese non si parla mai di depressione, della solitudine e del senso di vergogna legata alla depressione. Lunedì sarà la giornata mondiale della sanità mentale, è importante approfittare del nostro strumento per parlare del disagio, della mancanza di aiuto, di dialogo”.