Marco Tardelli a gamba tesa: "Troppi furbi nel calcio"

·1 minuto per la lettura

Marco Tardelli, con La Stampa, ha affondato il colpo. "Questa pandemia avrebbe dovuto essere un'opportunità per guardarci dentro, per capire gli errori, per cercare una coesione e una unità d'intenti che ci avrebbe aiutato a riformare e a rifondare un calcio in sofferenza ormai da troppi anni. Con grande fatica, testardaggine e coraggio siamo riusciti a finire un campionato che pochi volevano portare fino in fondo, e già ritornano le furbate dei soliti noti" ha scritto nella sua rubrica. "Ma perché non siamo capaci di restituire credibilità a questo calcio, che anni fa prendevano tutti come esempio e che molti di coloro che adesso ci snobbano guardandoci come degli incapaci un tempo ci invidiavano? E solo l'unione che riuscirà a riportarci in alto, ma se continueremo, come accade da tempo, a coltivare ognuno il proprio orticello, pensando di essere più furbi, il raccolto potrebbe finire in letame" ha aggiunto l’ex centrocampista di Nazionale, Juventus e Inter, tra le altre.