Marcucci: maggioranza durerà fino al 2023, ho lodo per prescrizione

Rea

Roma, 12 feb. (askanews) - "Questa maggioranza durerà fino al 2023. Sul tema della prescrizione finalmente abbiamo più tempo davanti. Con le forzature nessuno esce vincitore, questi scontri sono lose lose, non win win, per l'intera coalizione. Ho in testa un lodo, ma non lo rivelo sennò lo bruciano subito". Rispetto al lodo Conte "ci vuole un meccanismo più semplice e comprensibile, lo presenterò agli amici della maggioranza per un confronto serio senza dogmi e pregiudizi". Lo dice il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci in un'intervista al quotidiano l'Avvenire.

"La strada di un emendamento al mille proroghe o di un decreto erano complicate non solo per i tempi", sostiene Marcucci, e duqnue "bene che si vada verso un veicolo autonomo che assicuri anche tempi ragionevoli e certi per i processi".

"Alla battaglia di insulti tra Pd ed Italia Viva io non partecipo - sottolinea il capogruppo - io sto con chi media e concilia le posizioni. Nel Pd c'è una componente riformista che vuole dialogare senza cedimenti. Con gli alleati di governo, non si trascende mai. Io la penso così".

"Renzi e Salvini hanno distanze abissali, non governeranno mai insieme", aggiunge il capogruppo. Quanto al reddito di cittadinanza, "ha dato effetti modesti o quasi nulli. Il welfare vero fa uscire dalla povertà, non le tiene pericolosamente intorno alle soglie di sopravvivenza".