Marcucci (Pd): serve intesa per il bene della Repubblica

Fdv

Roma, 19 ago. (askanews) - "Sono spaventato da Salvini. Dai suoi modi, dai suoi toni, da come irride le istituzioni. È vero, abbiamo cambiato idea sui 5 Stelle, ma di fronte a emergenze vere bisogna reagire con forza, il bene della Repubblica deve venire prima degli interessi di parte". Lo afferma il capogruppo del Pd al Senato, Andrea Marcucci, in un'intervista al Corriere della Sera.

In Senato domani "può succedere di tutto, abbiamo segnali di grave pentimento di Salvini, che ha perso malamente in Parlamento", rileva Marcucci aggiungendo che "il pentimento, però, per avere successo richiede la cessione di fette di potere e di programma. Magari fanno finta di aver scherzato e ci troviamo con Di Maio premier, Conte commissario europeo e Salvini vicepremier".

Marcucci sostiene che la reazione di Matteo Renzi "è stata utile e opportuna. Alla fine, vedo che la posizione dei gruppi, dopo qualche mal di pancia iniziale, è condivisa dalla segreteria".