Marcucci: Quota 100 e reddito cittadinanza eredità di Salvini

Pol/Vep

Roma, 30 dic. (askanews) - "Quota 100 e reddito di cittadinanza sono un'eredità del governo con Salvini. Il primo provvedimento, particolarmente ingiusto verso i giovani, scade comunque nel 2021, il reddito di cittadinanza sta andando peggio delle peggiori previsioni. Possono anche non essere in agenda revisioni immediate, ma è sicuramente il tempo di iniziare a valutare". Lo afferma il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci.

"Non abbiamo toccato quota 100 per garantire la certezza delle leggi - sottolinea - ma tutti sono consapevoli dei suoi limiti enormi quanto al reddito di cittadinanza, basta valutare i fatti. Come misura contro la povertà non funziona, andrà completamente rivisto. Continuo a pensare che la povertà si combatta con provvedimenti sociali e di reale aiuto al lavoro, e non con l'assistenzialismo".