Margiotta (Confsal): "Contrattazione collettiva promuova cultura impresa e lavoratore"

·1 minuto per la lettura
featured 1532948
featured 1532948

Roma, 28 ott. (Adnkronos/Labitalia) – "La contrattazione collettiva deve prevedere un reciproco riconoscimento tra chi crea il lavoro e chi lo svolge. E' un principio che ci porta a promuovere la cultura dell'impresa e della persona". A dirlo oggi Angelo Raffaele Margiotta segretario generale Confsal, intervenendo al primo Forum #IlLavorocontinua organizzato dal fondo interprofessionale Fonarcom, insieme con Cifa e Confsal. "Su questa base – sottolinea – possiamo implementare la contrattazione. La contrattazione per sostenere lo sviluppo dell'impresa e la tutela lavoratore che deve puntare alla professionalizzazione di quest'ultimo".

"Qualsiasi sia – spiega – il livello di inquadramento ci deve essere una base di acquisizione di competenze digitali e cerchiamo di dare una guida per chi lavora e per chi deve ancora lavorare. Sul versante della formazione abbiamo la consapevolezza che serve l'aggiornamento delle competenze".

"Lo sforzo che facciamo – avverte – è affinché la formazione professionale continua e superiore venga vista in un sistema complessivo perché il fabbisogno professionale è altissimo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli