Mariani: boschi finti e case di lusso, non è la nostra Milano

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 22 set. (askanews) - "Vorremmo più boschi veri e non verde di facciata sia esso orizzontale o verticale: ormai si costruiscono quasi solo case extralusso che, in termini di oneri di urbanizzazione, oltre un certo limite non portano maggiori introiti nelle casse del Comune. Assistiamo alla glorificazione dell'edilizia per ricchi, quando potremo leggere di interventi che fanno notizia anche a proposito di case popolari? Una città con grandi diseguaglianze la si realizza anche attraverso costruzioni diseguali, Milano oggi ha bisogno di andare in una direzione diversa con più case popolari e boschi veri". E' quanto ha dichiarato in una nota il candidato sindaco di "Milano in Comune" e "Civica ambientalista", Gabriele Mariani, commentando la notizia dell'avvio dei lavori per il complesso residenziale 'Bosconavigli' che sorgerà nell'area di San Cristoforo "con base di 8.000 euro al metro quadro".

Secondo Mariani, lo sviluppo urbanistico della città "continua nella direzione di un'edilizia riservata ai ceti più abbienti mentre non viene prestata la dovuta attenzione alla fame di case popolari che spinge sempre più persone a lasciare la città diventata ormai sempre più inaccessibile per stipendi precari e impoveriti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli