Marina Abramovic lutto: morto il compagno storico Ulay

marina abramovic

La notizia è arrivata dalla città di Lubiana, dove l’artista viveva ormai da dieci anni. Frank Uwe Laysiepen, meglio noto solo come Ulay, è morto all’età di 76 anni. Pur non essendo ancora state ufficializzate le cause del decesso, l’uomo soffriva da tempo di cancro. Nel 2011 ricevette la tremenda la diagnosi, a cui seguì poco dopo l’uscita di “Project Cancer”, il documentario di Damjan Kazole. Attivo fin dagli anni 70 in Germania e in Olanda, Ulay ha passato oltre 4o anni della sua vita nella scena culturale internazionale. Divenne però noto non solo per le sue capacità artistiche, ma anche per la sua relazione con la collega Marina Abramovic.

Marina Abramovic in lutto

Frank Uwe Laysiepen è nato nel 1943 in un piccolo paese al nord della Germania. All’età di circa 30 anni, già sposato e con un figlio, decise di abbandonare tutto per dedicarsi all’arte. Lasciò quindi la sua famiglia per trasferirsi ad Amsterdam, dove iniziò a frequentare l’ambiente contro-culturale olandese. Proprio qui, nel 1976, conobbe Marina Abramovic, che segnerà per sempre la sua vita artistica e privata. Ulay si era già tuttavia fatto notare con opere all’avanguardia, come “Renais sense” e “Fototot”, sperimentazioni a metà strada tra la fotografia e la performance dal vivo.

abramovic ulay

Con Marina Abramovic, ad ogni modo, Ulay realizzò le opere più memorabili, come “Relation Works” e “There is a Criminal Touch to Art”. I due vissero una storia d’amore lunga tre anni, a bordo di un furgone in giro per l’Europa. Negli anni 80 la loro relazione finì, ma Ulay portò avanti la sua monumentale produzione di Fotogrammi e Polagrammi, che giunse fino al 2011, quando appunto gli venne diagnosticata la malattia.