Marina, in corso addestramento squadra navale

Red/Gci

Roma, 18 giu. (askanews) - Esercitazioni in mare, in questi giorni, da parte della Marina Militare. Una intensa attivit addestrativa che si affianca alle operazioni nazionali e internazionali di sicurezza marittima, che vedono al momento impegnate 10 tra navi e sommergibili con oltre 1.300 marinai coinvolti, compresi gli equipaggi dell'Aviazione Navale ed i Reparti della Brigata Marina San Marco. Il corso di addestramento in corso finalizzato, spiega in una nota la Marina Militare, al mantenimento della piena capacit operativa. A Taranto la Seconda Divisione Navale, al Comando dell'Ammiraglio di Divisione Paolo Pezzutti, sta conducendo un'esercitazione con diverse unit navali, aeree e subacquee, tra le quali spiccano la portaerei Cavour, i cacciatorpediniere Andrea Doria e Francesco Mimbelli e la nave da supporto logistico Etna, con a bordo gli Allievi della Scuola Navale Militare F. Morosini. L'esercitazione, prosegue la nota della Marina, mira ad addestrare gli equipaggi alle principali tipologie di operazioni in ma re nei contesti antiaereo, antinave e antisommergibile. Le attivit sono impostate secondo una logica "a difficolt crescente", con lo scopo di mettere il personale alla prova in un ambiente complesso e realistico, consolidando e incrementando cos le capacit, sia sul piano individuale sia a livello di equipaggi. Nei prossimi giorni si uniranno al gruppo italiano anche due navi della Marina francese in rientro da una lunga attivit in Oceano Indiano cui ha partecipato anche un elicottero della Marina italiana imbarcato per l'occasione sulla nave anfibia Mistral. Contemporaneamente, nelle acque antistanti La Spezia, un gruppo costituito dai cacciamine Alghero, Rimini e Termoli si esercita all'individuazione e neutralizzazione di ordigni subacquei al comando dell'Ammiraglio Silvio Vratogna, Comandante delle Forze di Contromisure Mine. Le attivit dei reparti navali si concluder venerd 19 giugno.