Marina la Rosa senza veli: "Voglio fare come quelle da 1 milione di followers"

·1 minuto per la lettura
Marina La Rosa
Marina La Rosa

Marina La Rosa, ex “gattamorta” del primo Grande Fratello, ha postato uno scatto osé sui social accompagnato da una didascalia volutamente ironica.

Marina La Rosa: la foto senza veli

I tempi in cui era la “gattamorta” del Grande Fratello sono ormai acqua passata e oggi Marina La Rosa ama non prendersi troppo sul serio: sui social, oltre a condividere foto della sua stupenda casa, l’ex gieffina posta lunghi commenti ironici sulle sue giornate e sul suo tempo libero, ma non rinuncia a mettere in mostra anche la sua bellezza (sempre senza prendersi seriamente).

In una delle sue ultime foto Marina La Rosa si è mostrata senza veli e con un rossetto rosso fiamma, e a coprire le sue “grazie” ha utilizzato solamente un asciugamano. Nella didascalia al post ha scritto: “Ecco io non voglio essere più l’intelligente, io voglio fare come quelle che hanno milioni di followers e vengono pagate per postare una foto o una storia. Voglio essere come con la bocca gonfia tutte uguali, voglio essere figa (ah vero, io sono già una figa pazzesca). Un mio amico mi ha detto ‘smetti di postare stè foto inutili tue e del gatto fai vedere le t**te e il c**o e vedrai come aumentano i followers’. Io però le tette ed il culo non ce l’ho quindi faccio finta che esco dalla doccia.” La sua foto ha fatto comunque il pieno di like e in tanti hanno lodato la bellezza di Marina La Rosa.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Marina La Rosa oggi

Oltre alla carriera nel mondo tv, Marina La Rosa è riuscita a realizzare i suoi sogni anche per quanto riguarda la sfera privata: dopo essersi sposata nel 2010 con l’avvocato Guido Bellitti è diventata mamma di Andrea Renato e Gabriele, nati rispettivamente nel 2009 e nel 2011.

Il passato di Marina La Rosa come “gattamorta”

Durante la sua esperienza alla prima edizione del Grande Fratello Marina La Rosa è stata soprannominata “Gattamorta” per via dei suoi atteggiamenti languidi e sensuali. A proposito di quel soprannome ha affermato in seguito: “Venir percepita come una “gatta morta” ha lasciato liberi gli altri di provarci senza riserve, anche solo quando l’appuntamento era per lavoro, o almeno credevo; così mi sono ritrovata lingue in bocca o persone già in mutande, altri che palesemente mettevano la condizione sessuale perché ottenessi un ruolo.”