Marina Militare,Palombari in azione per sicurezza spiagge e navi

Red/Gca

Roma, 27 giu. (askanews) - Dal 22 al 26 giugno 2020 i Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS)del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare (Comsubin), hanno operato nelle coste e fiumi nazionali, ripristinando le condizioni di sicurezza della navigazione e balneabilit delle nostre acque, neutralizzando 564 ordigni esplosivi residuati bellici. Gli interventi d'urgenza disposti dalle Prefetture della Spezia, Sassari, Venezia e Siracusa a seguito della segnalazione di Comsubin, per quanto riguarda l'operazione svolta alle 5 Terre, e di privati cittadini riguardanti la presenza in acqua di diversi manufatti riconducibili ad ordigni esplosivi, hanno permesso di identificare, recuperare e distruggere: 42 proiettili da 76/40 mm, per un totale di 18 Kg di esplosivo, e 432 da 20 mm, che sono stati individuati e rimossi dal Reparto Pronto Impiego del GOS dal relitto di Nave Equa, affondata a 40 metri di profondit durante la 2 guerra mondiale nelle acque del parco Nazionale delle Cinque Terre. La conclusione di questa attivit, condotta attraverso 69 ore di attivit subacquea, ha permesso di restituire ai subacquei ricreativi uno dei siti di immersione pi interessante della Liguria. (segue)