Mariupol, continua evacuazione civili da Azovstal

(Adnkronos) - Un gruppo di altre 50 persone è stato evacuato dalla acciaieria assediata di Mariupol oggi, rendono noto fonti della autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk citate dall'agenzia Tass. Il numero complessivo di civili evacuati dalla Azovstal è di 176 persone, si precisa.

"Stiamo lavorando a opzioni diplomatiche per salvare i nostri militari che rimangono nell'Azovstal", ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un video pubblicato la notte scorsa e in cui, senza fornire dettagli, ha spiegato che "mediatori influenti, Stati influenti" sono coinvolti in queste opzioni. Finora, nelle precedenti evacuazioni dell'acciaieria che da giorni è sotto l'attacco dei russi che vogliono conquistare l'ultimo baluardo della resistenza ucraina a Mariupol, sono usciti solo civili, in maggioranza donne, bambini ed anziani. Ieri altri 50 civili, fra cui 11 bambini, sono riusciti a lasciare l'acciaieria assediata grazie a una operazione coordinata dalla Croce rossa e dalle Nazioni Unite. "Auspichiamo che presto possano essere in grado di arrivare in una zona sicura dopo due mesi, sottoterra, di bombardamenti", ha affermato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli