Mark Bloomfield ucciso in strada: era l’assistente di Madre Teresa

mark madre teresa

Mark Bloomfield è stato ucciso in strada: il suo corpo è stato trovato con diverse ferite non lontano da Full Moon Public House. L’assistente di Madre Teresa di Calcutta in India aveva solo 54 anni. Sulla sua morte sta indagando la polizia: infatti, è stato fermato un 61enne accusato di lesioni colpose. Meno di un mese prima, inoltre, Mark era stato aggredito in Galles, nelle vicinanze di un locale a Swansea. Era il 18 giugno.

Mark Bloomfield ucciso in strada

La famiglia di Mark Bloomfield ha reso omaggio all’assistente di Madre Teresa con queste parole: “Mark Bloomfield ha costruito un’eredità che continuerà a sopravvivere nelle innumerevoli vite che ha incontrato. Come assistente speciale di Madre Teresa a Calcutta ha contribuito in modo essenziale alla sua missione e a coloro a cui teneva”. Inoltre, “in India ha organizzato campi di chirurgia della cataratta gratuiti e ha fondato scuole che davano accesso all’istruzione per le ragazze. In Africa ha contribuito ha introdurre velivoli ultraleggeri per combattere l’assalto dei bracconieri”. Secondo i familiari della vittima, Mark “continuerà ad avere un impatto sulla vita degli altri donando gli organi. Sarà ricordato per tutto questo e per molto altro da sua madre e tre fratelli”.

Madre Teresa di Calcutta

Madre Teresa vinse il premio Nobel per la pace nel 1979 e nel 2003 venne proclamata “beata” da Papa Giovanni Paolo II. Inoltre, nel 2016 Papa Francesco la proclamò “santa”. La missionaria è ricordata dalla Chiesa Cattolica per le opere di bene a favore dei poveri e dei bisognosi.