Marlene Engelhorn aveva già detto di non meritare quella fortuna ed oggi la vuole tassata al massimo

Malrene Engelhorn
Malrene Engelhorn

Arriva dall’Austria la vicenda di una giovane ereditiera tedesca che è “infastidita” dall’eredità di oltre 4 miliardi che ha ricevuto, Marlene Engelhorn aveva già detto di non meritare quella immensa fortuna ed oggi la vuole tassata al massimo. Per la precisione lei ha richiesto che quella fortuna sia tassata al 90%.

Il lascito miliardario della nonna

Marlene aveva ereditato quella somma enorme dalla nonna Traudl Engelhorn-Vechiatto, morta a settembre all’età di 94 anni. Attenzione, il gruppo Engelhorn-Vechiatto è leader storico dell’economia mondiale e nel 1865 fondò BASF, il più grande produttore chimico del mondo, oltre che detentore del brevetto per le audiocassette. All’epoca di la sua morte, la sua fortuna è stata valutata a 4,2 miliardi di dollari. La 30enne ha detto al New York Times che il suo sogno è che quel patrimonio sia “tassato”.

Ereditiera tedesca infastidita dall’eredità

Le parole di Engelhorn sono in linea con le sue precedenti dichiarazioni, quando disse che “nessuno dovrebbe avere così tanto denaro e potere esentasse”. Engelhorn è la fondatrice di Tax Me Now, un gruppo di difesa che vuole ridistribuire la ricchezza attraverso tasse più alte. Per lei gli eredi “non hanno fatto alcun lavoro per meritare le fortune che ricevono esentasse”.