Maroni, Salvini: dedicheremo a lui la riforma delle pensioni

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 nov. (askanews) - "Passa tutto in secondo piano, ovviamente. Quindi adesso cominciamo una riunione che faremo con altro spirito, con i ministri della lega, con i viceministri, sottosegretari parlando di aumento delle pensioni, di flat tax, di quota 41 e dedicheremo a lui, che fu innovatore anche al Ministero del Welfare, non solo all'Interno, l'avvio della riforma delle pensioni". Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini, vicepremier e Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile, ad Agorà Rai Tre, condotto da Monica Giandotti, di commento alla notizia della morte di Roberto Maroni.

"Una preghiera, per lui", ha aggiunto. E quanto alla dialettica interna alla Lega fra lui e Maroni, "discussione in politica e in famiglia - ha sottolineato- fra amici c'è sempre: è sana, consigli quello che uno fa bene, quello che uno sbaglia e potrebbe far meglio. Però la Lega è una comunità. Si può avere un'idea diversa su tanto, però quando per 10, 20, 30 anni frequenti la stessa famiglia non si riesce a litigare, non si riesce a volersi male con nessuno".