Marracash a Le Iene: “Mi chiamavano Marocchino”

marracash

Nato come Bartolo Fabio Rizzo, ma meglio noto come Marracash, il cantante milanese di origini siciliane è diventato un caposaldo della musica italiana dell’ultimo periodo. Definitosi pressoché il King del Rap, l’artista ha riscosso in breve tempo numerosi successi. Molti sono i fan che lo seguono con affetto e stima, mentre sono già migliaia le copie vendute dei suoi album.

Di recente il rapper e produttore discografico si è dunque confidato ai microfoni de Le Iene. Aprendo il suo cuore e raccontandosi sotto diversi punti di vista, il cantante ha parlato della periferia di Milano dove è cresciuto, portandolo fino a diventare uno dei maggiori esponenti dell’hip hop italiano. Il nome d’arte Marracash deriva dal soprannome che da ragazzino gli avevano attribuito. Ossia “marocchino”, per il colore piuttosto scuro della sua carnagione.

Marracash tra alti e bassi

Marracash ha inoltre scoperto di recente di soffrire di bipolarismo, affermando di vivere momenti alterni di depressione e altri di super attività. Da piccolo tentava di rubare qualsiasi cosa e nell’età più adolescenziale non si è risparmiato qualche rissa. Nel contempo, tuttavia, pare aver messo la testa a posto, tanto che da qualche mese è ufficialmente fondato con la bellissima Elodie, ex allieva della scuola di Amici.

Persona è il titolo del suo ultimo album, con cui ha sancito la sua rinascita. Marracash è stato infatti fermo per un certo periodo proprio a causa della depressione. Durante tale fase si era anche assentato sia dai social che dalla scena musicale. Oggi è però tornato più forte di prima, pronto a riprendere a scrivere e a cantare.